in questo sito vengono usati i cookies navigandonel sito accetti.

Si può salvare l'Euro?

di Patrizia Marani

euro intro

Fu l'Euro davvero un errore fatale? Ep.3

Il processo di unificazione europea (1951 Comunità del Carbone e dell'Acciaio; 1957 Comunità Economica Europea) – avviato dopo gli orrori di una guerra fratricida per scongiurare il pericolo di nuovi conflitti nel continente – ha creato una zona di libero scambio fra le nazioni aderenti e l'applicazione di tariffe comuni verso l'esterno.  L'intreccio degli interessi economici aveva lo scopo ideale di rendere troppo costosa una guerra e tendeva all'obiettivo ultimo dell'unità europea.Questo forte progetto ideale unitario può aver fatto commettere "quello che ora appare come un errore fatale: la decisione di creare una moneta comune" scrive lapidario Krugman.

Leggi tutto: Si può salvare l'Euro?

Banchieri s-catenati

di Patrizia Marani

banchieri intro

LA DEREGOLAMENTAZIONE DELLA FINANZA Nel suo libro "Fuori da questa crisi adesso" Paul Krugman ci spiega come è potuto avvenire che la democrazia fosse esautorata dai mercati, e come può ancora avvenire se i governi non ripristinano le leggi che l'avevano imbrigliata sino alla soglia del ventunesimo secolo - Ep.2 -

Leggi tutto: Banchieri s-catenati

Come asciugare le eurolacrime?

di Patrizia Marani

eurolacrime

La ricetta inascoltata di Krugman per uscire dalla recessione economica in atto - Ep. 1

E' dell' aprile 2012 lo stupendo libro di Paul Krugman, premio Nobel 2008 per l'economia, "End this Depression Now" tradotto in italiano con "Fuori da questa crisi, adesso!" Davvero lo leggerete tutto d'un fiato questo thriller avvincente che decifra la nostra realtà economica, svela i colpevoli e offre soluzioni ad un tempo rivoluzionarie e di buon senso – no all'austerità, sì all'investimento pubblico per rilanciare gli investimenti privati - il tutto supportato da una mole notevole di dati, correlazioni ed esempi storici. Perché, dunque, siamo finiti in questa recessione? E come uscirne?

Leggi tutto: Come asciugare le eurolacrime?

Primavera silenziosa

di Patrizia Marani
primavera silenz intro

La Bibbia del Movimento Ambientalista

Nel 1962 esce Primavera Silenziosa di Rachel Carson, un saggio scientifico in parte autobiografico che sta ritornando d'urgente attualità per la crescente consapevolezza dei danni perpetrati sull'ambiente negli ultimi 60 anni. Il libro apre con uno scenario inquietante.

Leggi tutto: Primavera silenziosa

Fotografando DAK'ART 2014

di Maurizio Marna

 

Foto intro GF

Paul Sika, opera facente parte della serie di lavori " La chiamata di Lilian"

Non si offendano i professionisti dello scatto se abbiamo intitolato questa raccolta di immagini GALLERIA FOTOGRAFICA. Eravamo presenti alla DAK'ART 2014 come visitatori e desideriamo condividere le emozioni provate con chi non era lì. Sono foto amatoriali, lo si capisce bene, persino elementari, eppure l'entusiasmo nel vedere tante opere di talento ci ha spinto comunque a ritrarle. Gli artisti dell'undicesima Biennale e i lettori di PERCHE'BIO, siamo sicuri, perdoneranno questi nostri difetti....

Leggi tutto: Fotografando DAK'ART 2014

Liberty, una questione di stile

di Maurizio Marna

 

Foto intro LIBERTY

Ancora una volta i Musei S. Domenico di Forlì ospitano, riscuotendo notevole successo, una mostra evento: si tratta di Liberty - UNO STILE PER L'ITALIA MODERNA, aperta sino al prossimo 15 Giugno. La rassegna offre ai visitatori la possibilità di vedere una serie di magnifiche opere italiane e straniere, quest'ultime esposte al fine di confrontare la produzione nazionale ed estera (Klinger, Klimt, von Stuck ma l'elenco potrebbe continuare), lavori che sono espressione di un movimento artistico europeo straordinariamente prolifico. L'epoca è quella della Belle Epoque , fine Ottocento-1915, conclusasi in modo tragico con la Prima Guerra Mondiale.

Leggi tutto: Liberty, una questione di stile

Biennale: a Venezia, in cerca di Polymnia

Venezia acqua intro
di Ilreènudo

CIBO PER LA MENTE - Una quindicina di giorni fa sono tornato a Venezia per visitare, in compagnia di una cara amica, la 55a Esposizione Internazionale d'Arte dal titolo Il Palazzo Enciclopedico, comunemente nota come Biennale, aperta dal 1° giugno al 24 novembre 2013, con sede ai Giardini e all'Arsenale.

Leggi tutto: Biennale: a Venezia, in cerca di Polymnia

Dentro l'abisso

 IL TERZO TEMPO DELLE MOSTRE    

di Maurizio Marna

FOTO intro dentro abisso

La parola follia, sul dizionario medico on line della Treccani, ha il seguente significato: "...stati generici di alienazione mentale, siano essi direttamente riconducibili a specifiche configurazioni patologiche o legati a comportamenti incomprensibili. Il termine si applica quindi indifferentemente a contesti diversi (f. come malattia, f. d'amore, ecc.) che evidenziano l'impossibilità di ridurlo a un unico significato."

Leggi tutto: Dentro l'abisso

Le muse e il littorio

di Maurizio Marna

IL TERZO TEMPO DELLE MOSTRE
Foto intro Le- Muse  G. Severini, Maternità , 1916

 

Non siamo fra quelli che polemizzano dopo aver visto la mostra NOVECENTO ARTE E VITA IN ITALIA TRA LE DUE GUERRE, presso i musei S. Domenico a Forlì, terminata lo scorso mese. Non sull'opportunità di realizzare un'altra rassegna - l'anno scorso si tenne, sempre a Forlì, un'interessante esposizione dedicata allo scultore Wildt - che desse un panorama più esaustivo sull'arte italiana, sorta 'ex post' il primo conflitto mondiale e fiorita durante il ventennio fascista.

Leggi tutto: Le muse e il littorio

Nereo Rocco l'oro di Trieste

 

IL GIOCO, LE BATTAGLIE, L’UMANITA’ DEL ‘PARÓN’.

di Maurizio Marna

nereo rocco img 1 big

Trieste, Porto Vecchio, Magazzino 26.  
Un anno circa è passato dalla splendida mostra dedicata all’indimenticato allenatore Nereo Rocco, nel centenario della nascita. La sua città, sempre in debito di riconoscenza col Paròn  - una forma dialettale di saluto, letteralmente “padrone”, tuttavia posta in tono amichevole e scherzoso equivale a : caro “paròn”, “paròn” illustrissimo… - ha ospitato in uno scenario suggestivo il ricordo di chi l’amò in maniera indiscussa, senza esserne ricambiato sino in fondo. “ Mi a Milàn son el comendatòr Nereo Rocco. A Trieste son quel mona de bechér”(a Milano mi chiamano commendatore. A Trieste rimango sempre quello stupido – versione ‘purgata’- di un macellaio)disse una volta con una delle sue tante battute fulminanti. Oppure ad un dirigente della Triestina, commerciante in cascami, che criticava la scelta del portiere in una partita persa malamente, l’innata arguzia di Rocco ribatté: “ Lei la pensi a vénder  straze” ( Lei pensi a vendere i suoi stracci). ‘Nemo propheta in patria’, si potrebbe dire ancora una volta.

Leggi tutto: Nereo Rocco l'oro di Trieste

Sottocategorie