in questo sito vengono usati i cookies navigandonel sito accetti.

Le muse e il littorio

di Maurizio Marna

IL TERZO TEMPO DELLE MOSTRE
Foto intro Le- Muse  G. Severini, Maternità , 1916

 

Non siamo fra quelli che polemizzano dopo aver visto la mostra NOVECENTO ARTE E VITA IN ITALIA TRA LE DUE GUERRE, presso i musei S. Domenico a Forlì, terminata lo scorso mese. Non sull'opportunità di realizzare un'altra rassegna - l'anno scorso si tenne, sempre a Forlì, un'interessante esposizione dedicata allo scultore Wildt - che desse un panorama più esaustivo sull'arte italiana, sorta 'ex post' il primo conflitto mondiale e fiorita durante il ventennio fascista.

Leggi tutto: Le muse e il littorio

Nereo Rocco l'oro di Trieste

 

IL GIOCO, LE BATTAGLIE, L’UMANITA’ DEL ‘PARÓN’.

di Maurizio Marna

nereo rocco img 1 big

Trieste, Porto Vecchio, Magazzino 26.  
Un anno circa è passato dalla splendida mostra dedicata all’indimenticato allenatore Nereo Rocco, nel centenario della nascita. La sua città, sempre in debito di riconoscenza col Paròn  - una forma dialettale di saluto, letteralmente “padrone”, tuttavia posta in tono amichevole e scherzoso equivale a : caro “paròn”, “paròn” illustrissimo… - ha ospitato in uno scenario suggestivo il ricordo di chi l’amò in maniera indiscussa, senza esserne ricambiato sino in fondo. “ Mi a Milàn son el comendatòr Nereo Rocco. A Trieste son quel mona de bechér”(a Milano mi chiamano commendatore. A Trieste rimango sempre quello stupido – versione ‘purgata’- di un macellaio)disse una volta con una delle sue tante battute fulminanti. Oppure ad un dirigente della Triestina, commerciante in cascami, che criticava la scelta del portiere in una partita persa malamente, l’innata arguzia di Rocco ribatté: “ Lei la pensi a vénder  straze” ( Lei pensi a vendere i suoi stracci). ‘Nemo propheta in patria’, si potrebbe dire ancora una volta.

Leggi tutto: Nereo Rocco l'oro di Trieste

L’occhio privato di Ansel Adams e Edward Weston

Ovvero quando la fotografia ha salvato la natura

di Maurizio Marna

 

occhio privato img 12 big

La Fondazione Fotografia di Modena, durante l’arco di un anno, ha ospitato nella medesima città, presso l’ex Ospedale Sant’Agostino, due magnifiche mostre fotografiche, una dedicata ad  Ansel Adams dal titolo “La Natura è il mio regno”, l’altra di uguale importanza: “Edward Weston. Una retrospettiva“. Entrambe hanno riscosso notevole successo.

Leggi tutto: L’occhio privato di Ansel Adams e Edward Weston