in questo sito vengono usati i cookies navigandonel sito accetti.

BioBlog

Articoli spunti e pensieri dai biobloggers

  • Home
    Home Questo è dove potete trovare tutti i post del blog in tutto il sito.
  • Categorie
    Categorie Consente di visualizzare un elenco di categorie di questo blog.
  • Tags
    Tags Consente di visualizzare un elenco di tag che sono stati utilizzati nel blog.
  • Bloggers
    Bloggers Cerca il tuo blogger preferito da questo sito.
  • Team Blogs
    Team Blogs Trova il tuo blog collettivi preferiti qui.
  • Accesso
    Login Modulo Login

Scopo e caratteristiche del viaggio

Inviato da il in BioAvventura
  • Dimensione carattere: Maggiore Minore
  • Visite: 997
  • 1 Commento
  • Iscriviti a questo post
  • Stampa

b2ap3_thumbnail_spedizione.jpg

 

Lo scopo di questo avventuroso viaggio è penetrare da occidente nella catena dell’Amne Machin, per raggiungere il suo picco più alto, situato al confine tra Cina e Tibet e già considerato rivale dell’Everest. Seguiremo, quindi, le orme di Leonard Clark, il primo esploratore che ha accertato l’esistenza del picco e che ne misurò l’altezza.
Altro scopo della nostra esplorazione sarà quello di entrare in contatto con le tribù dei Ngolok, il cui nome stesso significa ribelle e, all’epoca, feroci custodi della montagna per loro sacra e inviolabile, per raccogliere attraverso i loro racconti testimonianze della spedizione e, allo stesso tempo, osservare le tradizioni di questi antichissimi guerrieri.


Il percorso si snoda attraverso un caleidoscopio di paesaggi selvaggi, singolarmente rimasti immutati nel tempo, come intoccati da quell’industrializzazione accelerata che ha sconvolto tanti dei territori vergini cinesi: dalle alte dune sabbiose del desertico Sinkiang alle sorgenti del Fiume Giallo, dai passi oltre i 4000 m. ai Mari Interni cinesi addentrandoci, infine, nella regione dell’Amne Machin, un territorio d’altitudine media fra i 3500 e i 4000 m.
L’area è abitata da tribù nomadi tibetane che conducono ancora una vita tradizionale e osservano la religione dei Bon Po, una delle più misteriose sette di Buddismo Tibetano, i cui culti, che risalgono addirittura alla preistoria, hanno inglobato gli antichi riti shamanici e magici dell'Asia pre-buddista.
Questa fantastica avventura ci permetterà di rivivere l’avvincente epilogo di quella grandiosa gara politico – esplorativa conosciuta con il nome di the Great Game, che dall’ottocento in poi spinse le maggiori potenze mondiali a contendersi la conquista delle vette più alte della terra.

UN FILM INTERATTIVO: l’intero viaggio sarà ripreso e trasmesso in diretta web con la possibilità da parte degli utenti di porre domande e interagire tramite i social networks. Verrà tenuto un diario di viaggio, corredato di fotografie che sarà pubblicato giornalmente.

0

Commenti

Lascia il tuo commento

Ospite
Ospite Lunedì, 16 Dicembre 2019