in questo sito vengono usati i cookies navigandonel sito accetti.

Paradiso Ritrovato

Casoncello intro

IL FILM SULLA MILITANZA A FAVORE DELL'AMBIENTE DI GABRIELLA BUCCIOLI.

I Giardini del Casoncello sono raccontati in un film documentario dal nome "Paradiso Ritrovato, la parabola del giardiniere naturale", vincitore di numerosi festival in Italia e presente in rassegne dedicate alla cultura italiana dall'Uruguay agli Stati Uniti. SOPRA IL TRAILER, ALL'INTERNO, SCENE DEL FILM.

ANTEFATTO

Ma i giardinieri ameranno veramente la natura? Pare paradossale che, proprio loro, contribuiscano alla distruzione dell'ambiente, eppure è così, e lo fanno in nome della Bellezza.

Nei soli Stati Uniti, circa l'80 per cento delle famiglie possiede un prato all'inglese o un giardino su cui vengono versati ogni anno 70 milioni di tonnellate di fertilizzanti chimici e pesticidi.

Il proprietario medio di un giardino o prato all'inglese lo irrora di una quantità di pesticidi chimici per ettaro dieci volte maggiore di quella utilizzata in agricoltura.

L'uso dei prodotti chimici nel giardinaggio è stato associato ad un aumento del numero di tumori e delle malattie del sistema nervoso, poiché questi prodotti penetrano nelle falde acquifere e nel sistema idrico, contaminando sia l'acqua potabile che il patrimonio ittico.

Ogni anno, nei soli USA, 170.000 ettari di terra vengono trasformati in prati all'inglese, che sono una specie di deserto di biodiversità perché i pesticidi utilizzati sui prati abbattono il numero di specie a non più di tre e agiscono non solo nell'area in cui vengono applicati, ma anche in quella circostante.

I pesticidi usati nei giardini uccidono milioni di uccelli ogni anno.

I soffiatori di fogliame emettono enormi quantità di monossido di carbonio e di particolato in sospensione per ora di utilizzo.

I rifiuti 'verdi', fogliame ed erba, rappresentano circa il 18% dei rifiuti municipali, quando potrebbero essere un prezioso nutrimento per il terreno dei giardini, equivalente ad 1 o 2 fertilizzazioni chimiche del giardino all'anno.

LA STORIA DEL FILM

Se ogni singolo giardiniere cambiasse il proprio modo di fare giardinaggio, sarebbe una vera e propria rivoluzione ecologica. Ed è quello che Maria Gabriella Buccioli, ex attrice e allieva ideale dei grandi giardinieri mondiali e dell'agricoltura naturale, sta cercando di far sì che avvenga. Dal suo bellissimo giardino di un ettaro sulle montagne dell'Appennino Emiliano, in cui "non è mai entrato nulla di chimico, né mai entrerà', dà corpo a ciò che lei considera la sua missione: proteggere l'ambiente.

Creando un santuario di specie vegetali rare o estinte, dando alle umili piante spontanee lo stesso spazio e cura delle nobili piante coltivate – il suo giardino è all'80 per cento formato da robuste piante spontanee locali o della flora mediterranea -, virtuosamente restituendo alla terra ogni singolo filo d'erba, foglia o pianta ad essa strappata, ottenendo, con i suoi metodi naturali, fioriture più scenografiche e abbondanti di quelle di qualsiasi giardino 'chimico' e insegnando le sue tecniche a migliaia di visitatori da tutte le parti del mondo, Gabriella porta avanti una battaglia delicata, ma tenace per la protezione dell'ambiente, la conservazione della biodiversità e di "conversione" di migliaia di piccoli giardinieri alla coltivazione naturale.

VINCITORE FESTIVAL DELLA BIODIVERSITA' DI ROMA 2010, VINCITORE FESTIVAL NATURALISTICO DI SCANNO 2011, VINCITORE SARDENIAN FILM FESTIVAL 2010, IN CONCORSO A CINEMAMBIENTE 2010 E A VEDERE LA SCIENZA 2011.

IL TEAM

Regia di Patrizia Marani, Montaggio e produzione Giusi Santoro, Popcult, Direzione della Fotografia e riprese Andrea dal Pian, Disegni Lucio Filippucci, Musiche Guido De Gaetano Voce soprano Margret Ponzi

ALCUNE SCENE DEL FILM:

Gabriella ricorda il passato di attrice e autrice teatrale che si è lasciata alle spalle per iniziare il suo percorso di artista giardiniera e ambientalista, un passato che il falò, con la sua forza alchemica, tramuta nella nuova vita del ciclo perenne del Giardino.

GUARDATE IL VIDEO:

Leggete I giardini del Casoncello, coltivare come Madre Natura

I Giardini del Casoncello si trovano a Scascoli, in provincia di Bologna. Per prenotare una visita: 051928100/928281

PER SOSTENERE LA FONDAZIONE I GIARDINI DEL CASONCELLO CLICCATE QUI

PER ACQUISTARE UNA COPIA DEL FILM:

Ordina DVD Paradiso Ritrovato



BIBLIOGRAFIA

I Giardini venuti dal vento, Maria Gabriella Buccioli, Edizioni Pendragon

Chiacchiere di giardinaggio insolito, Maria Gabriella Buccioli, Edizioni Pendragon

FONTI

Homeowner's Guide to Protecting Frogs — Lawn & Garden Care, Division of Environmental Contaminants, U.S. Fish & Wildlife Service

http://www.fws.gov/contaminants/Documents/homeowners_guide_frogs.pdf

Environment and Human Health, Inc

The U.S. Geological Survey