in questo sito vengono usati i cookies navigandonel sito accetti.

idee per cambiare il mondo una news alla volta

  • Glifosato nel piatto, cancerogeno o no? La pista del denaro

    Glifosato nel piatto, cancerogeno o no? La pista del denaro

    di Patrizia Marani

    In occasione della recente condanna della Monsanto al pagamento di quasi 290.000 dollari in risarcimento dei danni subiti dal giardiniere quarantaseienne ammalato di cancro, cui sono stati dati due soli altri anni di vita, Perchebio ha realizzato un’inchiesta per capire se l'evidenza scientifica di una grave tossicita' del glifosato esista gia' e perché, in tal caso, a differenza del Tribunale di San Francisco, la UE abbia riapprovato la commercializzazione dell'erbicida in Europa per altri 5 anni. Prima puntata.

    Leggi Tutto
  • Vita sotto brevetto

    Vita sotto brevetto

    di Patrizia Marani

    Semi brevettati, una grave minaccia per la biodiversità e la sicurezza alimentari

    Nel ventesimo secolo, secondo dati FAO, ha avuto luogo una pericolosa perdita di biodiversità alimentare, ben pari al 78%. La biodiversità è il cardine su cui s'incentra sia la vita sulla terra sia la sicurezza alimentare umana. Quali sono le cause? E dove finiremo, di questo passo?

    Leggi Tutto
  • Alimentazione al secondo posto, i profitti al primo

    Alimentazione al secondo posto, i profitti al primo

     di Patrizia Marani

    Il cibo nel tempo della globalizzazione è primariamente una merce che arricchisce solo alcuni colossi dell'agroalimentare, mentre non e' piu' redditizio per gran parte di chi materialmente lo produce. Perche' mai? E quanto questo squilibrio influisce sui prezzi e sulla qualita' di cio' che mangiamo?

    Leggi Tutto
  • Etichetta trasparente: la posta in gioco

    Etichetta trasparente: la posta in gioco

    di Patrizia Marani
    AGRICOLTORI E CONSUMATORI, UNA STESSA BATTAGLIA PER LA QUALITA' ALIMENTARE Mentre nell’empireo dell’agrochimica si celebrano matrimoni multimiliardari con la benedizione dell’istituzione antitrust europea, cosa succede nei cieli più in basso, popolati da piccoli e medi agricoltori? Recentemente, GranoSalus, un’associazione di produttori e consumatori meridionali, è, per così dire, balzata agli onori della cronaca per controversi test da essa condotti su alcune delle più importanti marche di pasta italiane.
    Leggi Tutto
  • Questo matrimonio non s'ha da fare

    Questo matrimonio non s'ha da fare

    di Patrizia Marani

    Ma la UE da’ il via libera. Una nuvola minacciosa si sta allungando sul mondo dell’agricoltura mondiale e, conseguentemente, sulla qualità alimentare: una nuova fusione fra due colossi dell’agrochimica, Monsanto e Bayer, appena consacrata dalla Commissaria per la Concorrenza dell’Unione Europea, la danese Margrethe Vestager. Gli azionisti avranno certamente di che guadagnare da tale unione. E' assai dubbio, però, che ne traggano vantaggio pure le altre due parti in causa: agricoltori e consumatori. Perché? All’orizzonte, potere politico e di mercato ancora più concentrato. Di conseguenza, prezzi alle stelle, qualità alimentare in picchiata, grazie agli OGM che “finalmente” possono sfondare in Europa.

    Leggi Tutto
  • Dacci oggi i nostri germi quotidiani

    Dacci oggi i nostri germi quotidiani

    di Patrizia Marani

    L’immunità naturale del neonato, nel momento più formativo della sua vita, si troverebbe attualmente in una situazione ambientale fortemente alterata rispetto a quella in cui il sistema immunitario umano si sviluppò e venne forgiato alle origini: da una parte vi è una sua costante e aggressiva stimolazione con i germi morti o attenuati dei vaccini. Dall’altra parte, vi e' il problema della sterilizzazione eccessiva dell’ambiente circostante e dello stesso corpo umano.

    Leggi Tutto
  • Alluminio, tutte le fonti e come evitarle

    Alluminio, tutte le fonti e come evitarle

    A cura della Redazione

    L’alluminio è attualmente il metallo più comunemente e ampiamente usato sulla terra e si può essere esposti ad esso attraverso una miriade di fonti. La ricerca scientifica più recente, se da un lato ha trovato un collegamento sempre più certo fra esposizione all’alluminio e Alzheimer, dall’altro suggerisce che è possibile proteggersi dalla malattia e, addirittura, prevenirla riducendo l’esposizione all’alluminio nel nostro ambiente quotidiano. Conoscere il nemico per neutralizzarlo.

    Leggi Tutto
  • La cura segreta dell'alcolismo, il Metodo Sinclair

    La cura segreta dell'alcolismo, il Metodo Sinclair

    di Patrizia Marani

    Dall’alcolismo si può guarire. Esiste una cura con il 78 per cento di probabilità di riuscita, ma è praticamente sconosciuta e quasi inutilizzata, perché?

    L’alcol è una droga che uccide una persona ogni 10 secondi. Aperitivi, happy hours, brindisi a ogni ricorrenza: vino e bevande alcoliche sono associati nel nostro immaginario a momenti gioiosi, di festa, non al rischio che essi comportano. Eppure l’alcolismo è la terza piu' importante causa di morte al mondo, con 3 milioni e 300.000 morti ogni anno (OMS Report 2012).

    Leggi Tutto
  • Immunità di gregge: chimera o realtà?

    Immunità di gregge: chimera o realtà?

    di Patrizia Marani 

    La vaccinologia è una branca della medicina in piena fioritura. Nata per rinforzare le difese naturali di fronte a veri flagelli dell’umanità come il vaiolo, responsabile ogni anno fino agli anni ‘60 di decine di milioni di morti e invalidi, questa scienza medica ha allargato enormemente il proprio campo d’azione in un periodo storico in cui le malattie infettive pericolose, soppiantate dalle malattie croniche, paiono vieppiù un ricordo del passato. Perche' mai?

    Leggi Tutto
  • Pulito è uguale a tossico

    Pulito è uguale a tossico

    Come non creare una pulitissima camera a gas facendo le pulizie

    di Patrizia Marani

    Che soddisfazione rimirare la propria opera dopo una sfacchinata di diverse ore! Il pavimento brilla, la ceramica del bagno pure e sul lavandino non c’è ombra di sporco. Lo sportello dietro il quale si cela l’armata multicolore dei detersivi si chiude con un suono secco, sigillando la fine della nostra guerra battericida. Con un sospiro di soddisfazione ci buttiamo sul sofà, inalando a pieni polmoni il micidiale cocktail chimico che abbiamo immesso nell’aria e che sarà ben presto condiviso da tutta la famiglia, neonati e bambini inclusi.....

    Leggi Tutto
  • 5 domande per un allevatore

    5 domande per un allevatore

    di Federico Marino

    PARLIAMO DI CARNE "SOSTENIBILE" Non mangiare carne rappresenta un avanzamento di civiltà perché pone fine alla violenza sugli animali e non è più sostenibile per il pianeta? Sicuramente 7 miliardi di persone che mangiano ogni giorno carne e lo fanno più volte al giorno non sono sostenibili. Mangiarne poca, ma di qualità eccellente può essere il il segreto per ottenere una salute ottimale. Ma come conoscere davvero la qualità della carne che mangiamo? Le regole d'oro sono due: 1. conoscerne la provenienza; 2. porre all'allevatore alcune, fondamentali domande. 

    Leggi Tutto
  • Mortadella s-velata

    Mortadella s-velata

    di Patrizia Marani

    Togliamo il coperchio a come viene davvero prodotto il nostro cibo. Ricetta antica e moderna a confronto. Tutti gli additivi nocivi della mortadella industriale

    Che si tratti della fragrante mortadella fatta affettare al banco, o quella confezionata in vaschette di plastica già affettata, la famiglia italiana media consuma questo alimento della tradizione culinaria italiana in quantità, tanto è vero che in Italia se ne producono ben 174.000 tonnellate.

    Leggi Tutto
  • La rivoluzione delle forchette

    La rivoluzione delle forchette

    ovvero THE CHINA STUDY

    di Patrizia Marani

    Scrive T. Colin Campbell a proposito di uno studio memorabile da lui diretto: Eravamo in grado di accendere o spegnere lo sviluppo del cancro semplicemente variando i livelli di proteine animali nella dieta. Allo scorso "Sana" a Bologna è stato in collegamento video lo scienziato autore di The China Study, il libro che può scuotere l’alimentazione occidentale dalle fondamenta e, con essa, la perversa unione esistente fra governi, enti regolatori, una certa scienza e giganti dell’industria agroalimentare e farmaceutica.

    Leggi Tutto
  • Trattato di Parigi sul clima: la vera eredità

    Trattato di Parigi sul clima: la vera eredità

    di Federico Solimando

    “Il mondo non ha mai affrontato una sfida così grande". Il presidente francese François Hollande ha perfettamente ragione. Soprattutto alla luce dello storico accordo siglato alla COP21, la Conferenza mondiale sulla lotta al cambiamento climatico di Parigi, che si è appena conclusa e che ha fissato, sia pure con tutti i limiti del caso, un punto di svolta per il futuro ambientale della Terra. L'obiettivo dell’incontro era nientepopodimeno quello di evitare un disastro climatico globale: due sole settimane per decidere il futuro del nostro pianeta.  Ma qual è la reale eredità del trattato?

    Leggi Tutto
  • Carne tossica?

    Carne tossica?

    di IlReE'Nudo

    Il braccio armato dell’OMS contro il cancro, la IARC, dopo un’analisi approfondita di più di 800 studi scientifici, ha definito cancerogene le carni rosse e quelle lavorate, ma lo sono davvero?

    Quanto bisogna prendere sul serio la relazione dell'Agenzia Internazionale per la Ricerca sul Cancro?

    Com’è possibile che alimenti basilari della dieta occidentale, mangiati per secoli dai nostri avi, siano cancerogeni? E che tocchi proprio a noi dovervi rinunciare?

    Leggi Tutto
  • Piatti (o biberon) di plastica? No, grazie!

    Piatti (o biberon) di plastica? No, grazie!

    di IlReèNudo

    Abbiamo già scritto tanto noi di Perché Bio sulla plastica, ma ora desideriamo approfondire assieme a voi la conoscenza di articoli d’enorme diffusione: stoviglie e posateria in plastica. Che cosa ci mangiamo o beviamo, assieme ad alimenti e bevande, quando usiamo piatti, bicchieri e posate di plastica?

    Leggi Tutto
  • Antico, sono ubriacato dalla voce ch'esce dalle tue bocche

    Antico, sono ubriacato dalla voce ch'esce dalle tue bocche

    di Patrizia Marani

    ..quando si schiudono
    come verdi campane e si ributtano
    indietro e si disciolgono. Eugenio Montale, Mediterraneo

    Leggi Tutto
  • Omega 3, il Re perduto

    Omega 3, il Re perduto

    di Patrizia Marani

    A PROPOSITO DI CARNE TOSSICA: oltre alla chimica usata nell'allevamento industriale, esiste pure un altro problemuccio, il fatto che animali erbivoli sono ora nutriti con cereali per farli aumentare di peso. Ciò ha comportato la perdita nella dieta umana dei preziosi Omega-3, un cambiamento tettonico della nostra alimentazione che può essere all'origine di parecchi malanni.  E' possibile però recuperarli scegliendo gli alimenti giusti e di cui conosciamo le modalità di coltivazione o allevamento.

    Leggi Tutto
  • Rifiuti alimentari: 6 consigli per fermare lo spreco

    Rifiuti alimentari: 6 consigli per fermare lo spreco

    Nella giornata mondiale dell'alimentazione, riceviamo da Helping e MyFoody - e pubblichiamo - il seguente comunicato stampa su come ridurre gli sprechi alimentari riducendo, di conseguenza, il budget da investire per nutrirci. Risparmiare sugli sprechi alimentari è anche un'opportunità per migliorare la qualità di quello che si acquista!  

    Leggi Tutto
  • Tutto
  • Bioedilizia
  • Bioenergia
  • Biolegislazione
  • Biowelness
  • Ecocittà
  • Iobevobio
  • Iomangiobio
  • Iovivobio
  • In ordine
  • Titolo
  • Data
  • Casuale

SOS ormoni, interferenti endocrini

SOSORMONI intro

di Patrizia Marani

Interferenti endocrini, se li conosci li eviti Sostanze tossiche pericolosissime e onnipresenti nei prodotti di largo consumo, gli interferenti endocrini, mimano o bloccano l'azione degli ormoni endogeni dell'organismo, distruggendo il delicato equilibrio del complesso sistema di segnalazione interna del nostro corpo, il sistema endocrino. I danni sono incalcolabili. Sapere chi sono e come agiscono all'interno del corpo umano è il primo passo per riuscire ad evitarli.

La funzione dei nostri messaggeri chimici

Il corpo umano è una struttura complessa, perfettamente regolata e armonizzata, grazie ad un efficiente sistema di comunicazione interno che unisce il cervello a tutti gli altri organi e ne coordina l'azione, il sistema endocrino.

IE sistema endocrino2I nostri messaggeri chimici, gli ormoni, secreti dalle ghiandole che compongono il sistema endocrino, circolando nel sangue, percorrono tutto il nostro corpo, come su un'autostrada che colleghi diverse città italiane da Aosta alla punta più a sud della Puglia. Dalle ghiandole annidate nel cervello – la pineale e la pituitaria - alla tiroide, incastonata alla base del collo, la via di comunicazione prosegue verso il timo, nel centro del torace, raggiunge lo stomaco dove incontra le ghiandole surrenali, poi il pancreas e giunge, infine, agli organi riproduttivi, le ovaie femminili o i testicoli maschili. L'efficienza del sistema endocrino è, dunque, centrale alla buona condizione di innumerevoli organi.

Questa importante arteria di comunicazione prende forma durante i nove mesi di gestazione, quando partono i primi messaggi ormonali che plasmano il nostro corpo, cervello incluso, e la nostra psiche e che condizioneranno tutta la vita adulta della persona. Qualsiasi sostanza di sintesi capace d'interferire nella sinfonia ormonale del corpo umano andrà a spezzare un sistema perfettamente integrato di comunicazione, con conseguenze estremamente gravi per la salute dell'organismo.

Da una ventina d'anni, la ricerca scientifica più all'avanguardia punta il dito verso una categoria di composti chimici presenti in prodotti di larghissimo consumo che sta avendo effetti dirompenti sul sistema riproduttivo d'ogni specie vertebrata, dai pesci all'uomo, mettendo in pericolo i meccanismi stessi che sostengono la vita.
L'era della chimica ha introdotto sul pianeta e nelle nostre case una miriade di sostanze multipotenti capaci d'interferire con il sistema corporeo che è alla base della riproduzione, delle funzioni cognitive, del metabolismo, della digestione e dell'equilibrio ormonale. Il sistema endocrino concorre, dunque, a regolare la crescita dell'organismo, all'utilizzo delle sostanze alimentari per produrre energia, alla gestione dello stress e alla riproduzione.

Ma come attuano la loro opera nefasta queste sostanze?Interferenti recettori sos 2

"Gli ormoni circolano nel sangue e vengono catturati dai recettori presenti nelle cellule. Ogni ormone agisce come una "chiave", capace di aprire soltanto alcune serrature. Quando l'ormone ed il recettore s'incastrano perfettamente, la cellula riceve un messaggio chimico, un'istruzione, come ad esempio quella di produrre una certa proteina, o di moltiplicarsi.
Le sostanze che interferiscono con questi messaggi s'infilano nelle serrature-recettori, sostituendosi con l'inganno alle chiavi ormonali, di cui imitando il segnale" (Fonte: Istituto Ramazzini).

Quali danni causano?

La definizione inglese, gender benders, è un modo un po' esotico per designare questi composti di sintesi che, appunto, piegano, modellano il genere, intercettando e modificando i messaggi ormonali sessuali. Sul sesso maschile l'esposizione in utero o successivamente nella vita a centinaia di prodotti chimici che mimicano l'azione degli estrogeni, gli ormoni femminili, potrebbe essere all'origine dell'aumento vertiginoso delle malformazioni genitali maschili, dei tumori del testicolo e dell'infertilità maschile dovuta a una minore mobilita', quantita' e peggiore qualita' dello sperma maschile delle ultime generazioni. Una coppia su sei, infatti, non e' fertile: fra le cause, oltre al fatto che la donna inizia ad avere figli in eta' piu' avanzata, vi puo' essere una diminuzione della fertilita' maschile generata da questi ormoni sintetici. 

Per quanto riguarda le donne, vi è un aumento vertiginoso dei tumori dell'apparato riproduttivo, dei tumori alla mammella e delle pubertà precoci.

Nel mondo animale gli episodi si moltiplicano ormai da decenni: quantità infinitesimali di diossina fanno precipitare la conta spermatica nei topi; gli embrioni di gabbiano maschi esposti a DDT sviluppano del tessuto ovarico; i PCB che agiscono in momenti particolari dello sviluppo embrionale trasformano le tartarughe e gli alligatori maschi in femmine o individui intersex, per citare solo alcuni episodi.

Se si considera solo l'interferenza con l'azione degli estrogeni, i danni sono comunque ingenti giacché questi ormoni presenti nella donna come nell'uomo, seppur in minor quantità, influiscono praticamente su tutti gli organi, esercitando un'azione sulle funzioni ossee, quelle cardiovascolari, quelle immunitarie e nervose, per non parlare della riproduzione. Per approfondire quest'ultimo aspetto, seguiteci nel prossimo articolo di questa serie, "Il grande inganno".

Per riassumere, gli interferenti endocrini sono*:

PERSISTENTI - Emivita dai 7 ai 10 anni;

LIPOFILICI  - Si accumulano nell'adipe. NeL feto si accumulano nel sistema nervoso centrale (chissà perché aumentano i casi di deficit di attenzione e iperattività.....), non sono biodegradabili;

EFFETTI SUGLI ORMONI;

EFFETTI ONCOGENI;

EFFETTI SINERGICI di tossicità tra singole sostanze a dosi ritenute sicure!!

DANNI EPIGENETICI.

CHI SONO?*: 

ORGANOALOGENATI (PBB, PCB, diossine e furani, esaclorobenzene, pentaclorofenolo, ...)

PESTICIDI (più di 50 fra quelli più usati, fra i quali il glyphosate, principio attivo del Roundup, famigerato erbicida Monsanto. 

FTALATI (DEHP, BBP, DBP, DHP), dove ci sono plastiche morbide ci sono ftalati.....

METALLI  Arsenico, cadmio, uranio impoverito, piombo, mercurio......

FARMACI Estrogeni artificiali, pillola contraccettiva, DES, cimetidina-tagamet.

BPA, Bisfenolo A (rende dure e resistenti le plastiche).

ALTRI Fenoli, benzopirene, metano, metanolo, nitrotoluene, butilbenzene, ecc.

COME EVITARLI?

Dedicheremo un intero articolo a questo importante tema data l'onnipresenza di queste sostanze. Le linee guida generali sono: minimizzare l'uso della plastica in cucina e per la conservazione o il trasporto degli alimenti; mangiare biologico per evitare i pesticidi ormono-mimici; comprare alimenti freschi e di stagione, non confezionati nella plastica; minimizzare gli alimenti in scatola; bere succo di frutta fresco non confezionato; utilizzare biancheria e abiti di tessuti naturali; usare meno cosmetici e profumi e solo quelli di origine naturale; solo profumi e saponi naturali.   

Leggete la prossima puntata: "Il grande inganno": come agiscono gli ormoni di sintesi rilasciati da una marea di prodotti di consumo "rendendo, almeno in laboratorio, Topolino e Topolina più simili l'uno all'altra" (per citare la famosa frase della maggiore studiosa di interferenti endocrini, Shanna Swan). 

Leggete 'Crisi dell'homo industrialis" per approfondire gli effetti sul sistema riproduttivo maschile

Guardate il documentario in lingua inglese "Plastic Planet", sui danni della plastica all'equilibrio ormonale maschile.

Leggete l'articolo 25 mosse per evitare la minaccia tossica nella nostra vita quotidiana

Consultate Tabella dei veleni nei prodotti di consumo: se li conosci li eviti

FONTI:

Prenatal Phthalate Exposure and Anogenital Distance in Male Infants

Pilot Study Relates Phthalate Exposure to Less-Masculine Play by Boys 

Il sito del libro "Our Stolen Future", bibbia ambientalista inedita in Italia. Il primo a lanciare l'allarme sugli interferenti endocrini nei prodotti di consumo e la loro azione sul corpo umano e animale in genere. 

Phys Org: Study notes decline in male births in the US and Japan 

Lo studio dell'Università Erasmus di Rotterdam: http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/12361940

Importante documentario in lingua inglese The Disappearing Male che approfondisce una per una queste tematiche.

Ted talk di Shanna Swan, grande scienziata che cerca da anni di rompere il muro di gomma che circonda queste sostanze e la loro azione sulla riproduzione maschile, in lingua inglese

25 mosse per evitare la minaccia tossica nella nostra vita quotidiana

Tabella dei veleni nei prodotti di consumo: se li conosci li eviti

http://www.ourstolenfuture.com/
Endocrine Disruptors in Bottled Mineral Water: total estrogenic burden and migration from plastic bottles, Marin Wagner, Jorg Oehlmann
Endocrine disruptors in Wildlife, Gerald T. Ankley, John P. GiesyIstituto Ramazzini, Centro di Ricerca sul Cancro e le Malattie Ambientali Cesare Maltoni: materiale divulgativo*http://www.ourstolenfuture.org/newscience/behavior/behav.htmhttp://www.env-health.org/news/latest-news/article/revising-the-eu-strategy-on

Bibliografia

Our Stolen Future, Theo Colborn et al.
Woman, an Intimate Geography, Natalie Angier
The Toxic Consumer, Elizabeth Salter Green, Karen Ashton

 

 

 

 

bellaconbio

untitled.png

biolife

BIOSALUTE 2016